Casa La Dolce Vita

La Dolce Vita

Panorama dell’Isola a 360°

Per facilitare la Vostra visione panoramica, selezionate la modalità a schermo intero e scoprire maggiori dettagli dell’isola di Lussino grazie al nostro panorama a 360°.

La Dolce Vita **** appartamenti

Per una piacevole vacanza per le coppie!

Montevideo - sea view apartment Olive

Godetevi l'atmosfera confortevole del nostro appartamento!

Gennaio e Febbraio profumati – limone, arancia e mandarino

La rete profumata si sta allargando in tutte le forme, dalle decorazioni floreali, pot-pourri, liquori, succhi di frutta, dolci, varie decorazioni profumate all'offerta gastronomica che nella preparazione dei cibi usa le erbe aromatiche dell'isola.

L' ARANCIA ( lat. Citrus aurantium L.)

L' antica partia dell' arancia el' India del nord e la Cina.

L' ARANCIA NEL MIO E NEL TUO GIARDINO

L'arancia viene giustamente chiamata la regina degli agrumi, perché con i suoi frutti aranconi pieni di succo dona al organismo tutte le vitamine neccessarie ed e un bellissimo decoro dei giardini lussignani con i suoi caldi colori del sole. Questo albero sempreverde di altezza dai 2 ai 5 metri con i suoi fiori bianchi profumati, puó vivere anche fino a 500 anni. I fiori sono bianchi e profumati e il frutto e rotondo con la buccia arancione. Nelle condizioni favorevoli un albergo puó produrre fino a 1000 frutti.

Distinguiamo l' arancia amara ( aurantium var. amara), l' arancia dolce ( aurantium var. dulcis) e il Bergamotto ( citrus auratium var. Bergamia). Il Bergamotto e l' arancia a forma di pera e prende il nome dalla cittá italiana di Bergamo, nelle vicinanze della quale si coltiva questo genere. L' olio essenziale di bergamotto si usa nell' aromaterapia e nel campo industriale della profumeria.

VALORE NUTRITIVO

L'arancia e rica di e numerosi fitochemichali, ma e anche ricca di vitamina C, di alcune vitamine del gruppo B e di potassio.

INTERESSANTE

Dopo l'uva e le banane, l'arancia e la frutta piu fertile.

IMPORTANTE SAPERE

Il nome arancia deriva dalla parola sankritica narangah, il che significa albero di arancio. Avendo i gatti e cani un fiuto molto intenso l’ odore aromatico della buccia di arancia e limone li respinge, quindi se si desidera impedire che i animali domestici facciano i loro bisogni in luoghi inappropriati in casa mettete in questi luoghi le buccie e li farete cambiare idea.

IL LIMONE ( lat. Citrus limon)

Il limone e una pianta della famiglia degli agrumi ( famiglia RUTACEAE),

IL LIMONE NEL MIO E NEL TUO GIARDINO

Il limone e un albero da rutto di altezza dai 3 ai 6 metri. Il frutto é di colore giallo e di forma ovale con la buccia ruvida. L'interno succoso é coperto con uno strato bianco spugnoso. Le foglie sempreverdi decorano i fiori bianchi con profumo inebriante dai quali maturiscono frutti rinfrescanti. Un' albero maturo puo dare dai 600 ai 800 frutti all'anno. Il frutto giallo maturisce d' inverno, e nelle condizioni climatiche favorevoli la pianta da frutto due volte all' anno. Si inizia a raccogliere a novembre fino aprile o maggio. La frutta matura puó stare sui rami per mesi e ció permette la raccolta durante tutto l' inverno e la primavera. L'isola di Lošinj ( Lussino) è specifica per e il fatto che qui crescono anche le piante del limone selvatico che gli isolani chiamano četrun.

IL LIMONE SELVATICO, četrun oppure coitron ( lat. Citrus medica L. Burm) e simile all limone normale, ma molto più grande ed ha una buccia ruvida e rugosa che è molto grossa e aromatica. Con i suoi belissimi frutti gialli é un decoro dei giardini lussignani. La polpa del frutto è più acida del limone normale ed ha piú acqua. Oggi è coltivato in gran parte per la buccia dalla quale nella elaborazione industriale si ottiene l' l acido citrico – un ingrediente molto importante nella cucina moderna. I limoni ( četruni) lusssignani possono rimanere sull' albero fino a tre anni per il suo clima mite. Fiorisce tutto l'anno in modo che su un'albero si possono vedere i frutti gialli e verdi. La maggior parte dei frutti matura a gennaio, febbraio e marzo , quando sono piú succosi. Il limone ( Četrun) lussignano rende da 300 a 400 kg di frutta ogni anno, mentre nella media un albero di limone normale in condizioni climatiche favorevoli rende da 100 a 150 kg all' anno.

VALORI NUTRIZIONALI

Il valore energetico di 100 g di limone è di 26 calorie. Il succo di mezzo limone soddisfa il fabbisogno giornaliero della vitamina C, ma si dovrebbe bere spremuto fresco perché si ossida rapidamente a contatto con l' aria. Il frutto contiente il 30% di succo, il quale contiene 6-8% di acido citrico e 50-80 mg di vitamina C. Inoltre contiene la vitamina B6, potassio e acido folico.

Controindicazioni: non ci sono.

INTERESSANTE

In Sicilia si usa mettere meta limone fresco in un bicchiere di aqua, per poi berla.

IMPORTANTE SAPERE

100 g di succo di limone e sufficiente a coprire, per le persone adulte, il 70 % del fabbisogno giornaliero di vitamina C, il 7 % di potassio, l'1 % di calcio ed il 9 % di magnesio. In cucina il suco di limone si utilizza in alternativa all'aceto quando si vuole marinare la verdura, i pesci e la carne bianca, rendendola piu morbida senza cambiare spore. La buccia di limone arrichisce l'aroma di diversi dolci, viene anche utilizzato per preparare un liquore ed altre bevande popolari, come il ''Limoncello'' italiano.

IL MANDARINO ( lat. Citrus reticulata)

IL MANDARINO NEL MIO E TUO GIARDINO

Il mandarino é un albero della famiglia Rutecae e appartiene al genere Citrus. L'albero sempreverde ha le foglie large e può raggiungere i 3 metri. Anche se molto simile all ' arancia la sua buccia si pulisce molto piú facilmente e il suo gusto è più dolce. Proviene dalla Cina. La sorta unschiu ( spece del gruppo del mandarino giapponese) è la più diffusa nella nostra regione, soprattutto nella valle della Neretva. A causa della resistenza al freddo (può sopportare brevi periodi di freddo ancje a meno 10 gradi Celzius) è diventato la principale specie La quale cresce nella nostra regione. Fiorisce presto, con profumati fiori bianchi, e i frutti maturiscono in autunno e si raccolgono alla fine di ottobre. La specie piú piccola e la clementina , con la buccia lucida, e la polpa dolce e senza noccioli. La clementina è meno resistente al freddo, i suoi frutti sono più dolci e più saporiti della specie unshiu. E piú piccola del mandarino ed e di colore rossastro, maturisce a dicembre. Si coltiva da piú di 3000 anni in Giappone, Uganda e Gibuti. A Lussino su una pianta di mandarino si possono trovare fino a 150 kg di frutta.

VALORI NUTRITIVI

100 grammi di mandarino ( 34 kccal) contiene: 30 mg di vitamina C, 11 mg di magnesio, 33 mg di calcio, 210 mg di potassio. Come gli altri agrumi ha un valore energetico basso , contiene molte fibre e perció e ideale per stimolare la digestione e l'eliminazione dei problemi con il colon. Contiene beta-carotene (flavonide e terpeni) che nel orgaismo sintetizzano la vitamina A, che è responsabile per il mantenimento di una buona vista e la salute della pelle come il velluto. A causa delle sue proprietà diuretiche aiuta a combattere la cellulite.

IMPORTANTE SAPERE

La clementina è una miscela tra il mandarino dolce e l' arancia amara e ci sono due teorie da dove deriva il suo nome. Una versione dice che porta il nome del sacerdote francese Clément Rodier, del 19. Secolo, il quale ' ha ottenuta incrocando varie speci, e la seconda versione dice che porta il nome del padre Pere Clément ,fmonaco nel monstero trapistico in Algeria.