Casa La Dolce Vita

La Dolce Vita

Panorama dell’Isola a 360°

Per facilitare la Vostra visione panoramica, selezionate la modalità a schermo intero e scoprire maggiori dettagli dell’isola di Lussino grazie al nostro panorama a 360°.

La Dolce Vita **** appartamenti

Per una piacevole vacanza per le coppie!

Montevideo - sea view apartment Olive

Godetevi l'atmosfera confortevole del nostro appartamento!

Maggio profumato - salvia, finocchio e ortica

La manifestazione "Profumi e sapori di Lussino" si sta allargando a tutta la città, ai campeggi, agli alberghi, alle agenzie turistiche, ai ristoranti… La rete profumata si sta allargando in tutte le forme, dalle decorazioni floreali, pot-pourri, liquori, succhi di frutta, dolci, varie decorazioni profumate all'offerta gastronomica che nella preparazione dei cibi usa le erbe aromatiche dell'isola.

LA SALVIA (lat. Salvia officinalis L.)

LA SALVIA NEL MIO E NEL TUO GIARDINO

La salvia e e è un mezzo arbusto aromatico perenne mediterraneo il quale cresce fino a 30 o 40 cm. Le foglie sono ovali e strette, di colore grigio- verde, vellutate e pelose da tutte e due le parti e lunghe fino a 8 cm. I fiori a due bocche sulle cime dei fusti che formano delle spighe.Fiorisce da Maggio a giugno con fiori di colore viola scuro. Cresce spontaneo sui terreni asciutti e rocciosi del litorale. Ama I posti solleggati, e sensibile al vento e al freddo. D’ inverno si gela fino alle radici, dalle quali poi in primavera nascono e crescono arbusti pieni di foglie.

VALORE NUTRITIVO 

La salvia contiene calcio, potassio, natrio come pure l’ olio essenziale parte del quale sono il cineolo e canfora. Contiene una sostanza amara il carnosolo, l’ acido triperpenico, , flavone e tannino. La salvia dalmata è il più apprezzata per il suo alto contenuto di oli essenziali, il cui principale ingredient e il tujone, che gli conferisce un forte odore caratteristico. Il fiore della salvia è un pascolo preferito per le api e il suo miele e uno dei mieli piú medicinali.

IMPORTANTE DA SAPERE

Il tujone come ingredient principale dell’ olio essenziale della salvia, il quale le dona il forte carrateristico odore, ha un azione antisettica, ma in dosi elevate puó essere nocivo per il sistema nervoso centrale. L’ arbusto aromatico si puó coltivare in vaso, al caldo e riparato dal vento. É sensibile all'umidità in eccesso e al gelo. La pianta contiene la maggior parte di olio essenziale nel periodo immediatamente prima della fioritura quando si raccolgono le parte superiori delle piante. L' essicatura viene effettuata per diversi giorni in un luogo asciutto, buio e ventilato. Le foglie secche ed i fiori devono essere conservati in contenitori chiusi in un luogo buio.

INTERESSANTE

L’ antico adagio romano dice: “ Se minaccia di morte, prendi la salvia in giardino”. Carlo Magno aprezzava talmente questa pianta per le sue proprietà curative che ha ordinó di piantare la salvia in tutto il regno. Nel medioevo godeva di una grande reputazione, perché era considerato un mezzo per prolungare la vita e l'espulsione dei demoni.

L’ORTICA (lat. Urtica dionica L.)

L’ORTICA NEL MIO E NEL TUO GIARDINO

L’ ortica è una delle erbe più note e diffuse. È una pianta perenne che può raggiungere i 1,5 metri. E una pianta che rampicante che si ramifica, con un fusto eretto peloso a quattro bordi. Le foglie sono opposte, verdi, a forma di cuore, dentellate sul bordo e coperte di piccoli peli. L’ ortica crea bruciore a causa di questi peli , che a contatto con la pelle rilasciano l’ istamina e l’ acido formico che brucia. Ama il terreno umido e nutriente. Fiorisce da maggio a settembre con piccoli fiori verdi che sono ai margini e crescono sotto le foglie. L’ ortica è ricca di minerali e quindi è bene averla in giardino. Si puó evitare l’ espansione incontrollata in modo che si taglia regolarmente prima della fioritura (soprattutto prima della creazione di semi) e con il controllo di nuovi germogli dalle radici. Per la protezione naturale ideale per le piante da giardino è il fertilizzante di ortica. Su un chilogrammo di foglie fresche versare 10 litri di acqua bollente e lasciare un paio a fermentare. Per annaffiare il terreno viene utilizzato diluito, 1 l di concime liquido diluito con 10 litri di acqua.

VALORE NUTRITIVO 

A causa della sua distribuzione, del valore nutrizionale e delle vitamine appartiene ai ortaggi più utili, sani e più accessibili a foglia. É una ricca fonte di vitamine A e C a rispetto alla maggior parte degli ortaggi coltivati. Contiene una grande quantitá di minerali e di ferro - quello biodegradabile il cui l'organismo può utilizzare completamente. E 'quindi ideale per la prevenzione della stanchezza primaverile. Contiene abbodante potassio ed è consigliato per le persone che sono in trattamento con diuretici o soffrono di emicrania e altre forme di spasmi. L’ ortica contiene anche quantità molto elevate di calcio, magnesio, natrio di sodio, fosforo, provitamina A e B2, e un'abbondanza di flavonoidi, clorofilla ed enzimi che agiscono beneficamente su tutto il corpo. Le foglie di ortica giovani sono ricca fonte di vitamina C e carotene.

CONTROINDICAZIONI: A causa del suo effetto sulla escrezione di acqua dal corpo, le persone con pressione sanguinia bassa devono fare attenzione nel consumo dell’ ortica. I peli dell’ ortica contengono istamina e acido formico, che a contatto con la pelle provocano una reazione di bruciore. A causa di una possibile reazione eccessiva all’ istamina , particolarmente dovrebbero essere prudenti le persone con pelli sensibili e allergie anche bevendo il succo fresco di ortica. Anche se il succo di ortica e una “bomba” di vitamine e minerali deve essere brevemente bollito perché puó causare una grave irritazione del rivestimento degli organi digestivi. Pertanto, è meglio prenderlo diluito e con l’ acqua.

IMPORTANTE DA SAPERE

E 'estremamente importante raccogliere l'ortica quanto più lontano dalle strade perché è particolarmente con facilitá attira il piombo e altri elementi nocivi dall'ambiente. Durante la fioritura la pianta viene raccolta ed essiccata in luogo ben ventilato e caldo in ombra in uno strato sottile o appesa. Se si asciuga sulla carta dovrebbe essere girato due o tre volte al giorno. La radice viene estratta in primavera o in autunno. E 'meglio scegliere le foglie giovani dalla cima delle piante che hanno prestazioni piú benefice e medicinali e più alto valore energetico. L’ intenso e forte odore dell’ ortica sarà meno accentuato nei alimenti o nel té se si raccoglie prima della fioritura.

INTERESSANTE

L’ ortica contiene la provitamina A, che è estremamente utile per la problemi di vista notturni.

FINOCCHIO (lat. Foeniculum vulgare Mill.)

IL FINOCCHIO NEL MIO E NEL TUO GIARDINO

Chiamato pure aneto. Cresce normalmente nel Mediterraneo sui terreni vicino al mare. É una pianta di due anni o permanente di aroma gradevole e dolce. Dalle radici ingrossate nel primo anno crescono le foglie, nel secondo anno cresce la pianta fino a due metri di altezza, con foglie e fiori. Il stelo è rotondo, di colore intenso verde- blu nella parte superiore e ramificata e le foglie sono composte di molte piccole foglie. Il finocchio appartiene alla famiglia di piante a difesa perché i fiori gialli sono riuniti in fioriture a forma di scudo. Ogni frutto ha un centinaio di semi, ricco di oli essenziali. I semi sono piccoli, aromatici, piatti e ovali, con una scanalatura gialla e vengono usati come condimento. Cresce spontaneamente lungo le strade e terrenni rocciosi .

VALORE NUTRITIVO

Questa pianta aromatica fin dai tempi antichi era nota come una verdura, spezia e medicina. Il finocchio stufato è considerato un rimedio per indigestione. Il finocchio contiene un sacco di fibre alimentari e proteine, è un'eccellente fonte di potassio e calcio, vitamina C e manganese. Dai semi di finocchio si ottiene l’ olio essenziale, mentre dal frutto si prepara il té medicinale per lo stomaco e l’ intestino il quale ha un’ azione calmante ed é adatto anche ai bambini.

IMPORTANTE DA SAPERE

Non utilizzare per cucinare il finocchio che ha fiori su steli perché è un segno che è troppo maturo. Dopo la breve bollitura il finocchio può essere congelato, ma perde del suo aroma e sapore.

INTERESSANTE

Il finocchio veniva coltivato anche in antichità, era molto rispettato a causa degli effetti medicinali in problemi ai reni e stomaco, e in malattie degli occhi e disturbi della vista. I Romani godevano a mangiare le foglie di finocchio e le radici ei suoi semi usavano nel pane e nelle insalate. Nel Medioevo si utilizzava per la dispersione degli insetti. Si credeva che faceva paura alle streghe, e perció nella notte di San Giovanni lo apendevano sulle porte d’ entrata. Spesso lo mettevano nel buco della serratura, poiché nessun male entrasse di notte in casa.